Sud Sudan

L’ex vice capo di stato maggiore per la logistica dell’Spla – l’esercito sud sudanese – il generale Thomas Cirillo Swaka, che si era dissociato dal regime di Juba nelle scorse settimane, ha annunciato ieri la nascita di un nuovo movimento di opposizione, il National salvation front (Nas – Fronte per la salvezza nazionale).

Thomas Cirillo, originario della regione dell’Equatoria, aveva dichiarato che non poteva più far parte di un esercito ormai diventato una milizia tribale, in cui venivano arruolati solo giovani dinka (in particolare quelli provenienti dal Bahr el Gazal, regione d’origine del presidente Salva Kiir e a lui particolarmente fedeli), con l’obiettivo di prendere di mira gli altri gruppi etnici.

Nel suo comunicato, l’ex generale dice senza usare perifrasi che, per riportare la pace nel paese, Kiir se ne deve andare senza versare altro sangue innocente e che l’obiettivo principale del suo movimento è combattere perché la gente possa determinare un cambio di governo a Juba.

Il Nas, dice il suo leader, crede fermamente nella coesistenza pacifica di tutti i cittadini sud sudanesi e in un paese libero, sovrano e democratico. Afferma inoltre che va riportato, prima di tutto, il rispetto della legge e dei diritti umani. Si dichiara infine disponibile ad una lotta in coordinamento con altri che perseguano gli stessi obiettivi. (Sudan Tribune)