Sud Sudan / Premio URI

La United Religion Initiave (URI) – Africa ha conferito quest’anno il suo prestigioso premio annuale per la pace a monsignor Paride Taban, comboniano, vescovo emerito di Torit.

L’organizzazione ha deciso l’assegnazione del premio in riconoscimento del suo “instancabile lavoro per promuovere una cultura di pace, di armonia interreligiosa e interculturale, di dialogo costruttivo tra i diversi modelli di civiltà, di riconciliazione, di giustizia sociale e per essere un esempio vivente dell’insegnamento della regola d’oro che dice: “Tratta gli altri come te stesso”.

Il premio, prosegue la motivazione, è anche un riconoscimento per il contributo fondamentale nella fondazione e nella gestione del villaggio per la pace di Kuron, nell’Equatoria orientale, dove si promuove una convivenza pacifica tra differenti gruppi etnici sud sudanesi e si sostiene lo sviluppo.

La United Religion Initiave – Africa è un’organizzazione interreligiosa per la pace, formata da 175 membri, presenti in 31 paesi africani. Gode dello stato consultivo al Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite e lavora per promuovere la cooperazione interreligiosa, per mettere fine a violenze motivate dalla religione e per creare una cultura di pace, perdono e giustizia per la Terra e tutti gli esseri viventi.
Il premio sarà consegnato oggi, con una cerimonia nella cattedrale di Juba, intitolata a Tutti i santi. (United Religion Initiave)