Sudafrica

Una persona è stata uccisa e un’altra ferita in una sparatoria avvenuta ieri a Soweto, nell’area urbana di Johannesburg. Secondo la polizia, si è trattato di un attacco mirato ai dei negozi gestiti da stranieri. Durante l’assalto infatti sono stati saccheggiati esercizi commerciali in mano a immigrati. Non è ancora chiaro chi siano i responsabili di questo gesto, ma il portavoce della polizia di Gauteng, Lungelo Dlamini, ha affermato che simili episodi sono destinati ad aumentare nelle aree suburbane.

La violenza contro gli immigrati si è diffusa in Sudafrica in un contesto di alta disoccupazione. I sudafricani accusano gli stranieri di restringere le possibilità di trovare un lavoro. Un certo numero di negozi a Soweto sono di proprietà (o sono gestiti da) di cittadini somali, etiopi, pakistani e bengalesi. Negli ultimi anni, anche immigrati dallo Zimbabwe e dal Mozambico sono stati oggetto di attacchi.

Soweto. Un momento dell’attacco di ieri.