Sudafrica

Negozi e case in fiamme, scontri con la polizia anti-sommossa, decine di feriti e almeno quattro morti: è il bilancio delle violenze xenofobe che sono tornate a spazzare questa notte la regione di Durban, nel Sudafrica orientale.

Secondo l’edizione online del quotidiano Mail & Guardian, gli incidenti si sono concentrati a Umlazi e KwaMashu, rispettivamente a sud e a nord di Durban. Centinaia di agenti non sarebbero riusciti a contenere la violenza di “migliaia” di persone che hanno saccheggiato negozi e dato alle fiamme abitazioni di migranti giunti in Sudafrica dal Congo e altri paesi sub-sahariani.

Già la settimana scorsa il Comune aveva dovuto trasferire circa 3000 persone in una tendopoli a seguito di episodi di violenze nei sobborghi a sud di Durban. (Misna)