È iniziato oggi a Johannesburg il 10° vertice dei paesi del BRICS (associazione delle economie emergenti di cui fanno parte Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) che si chiuderà venerdì 27 luglio. All’incontro prenderanno parte, oltre al presidente sudafricano Cyril Ramaphosa, anche il premier brasiliano Michel Temer, il russo Vladimir Putin, il primo ministro indiano Narenda Modi e il presidente cinese Xi Jinping. In agenda ci sono le importanti questioni commerciali sollevate dall’imposizione dei dazi da parte dell’amministrazione americana di Donald Trump.

Il vertice è stato preceduto da una serie di incontri sostenuti nei giorni scorsi dai capi di stato indiano e cinese, ultimo dei quali proprio quello tra Xi Jinping ed il presidente sudafricano. In questa sede, il presidente cinese ha promesso 14,7 miliardi di dollari di investimenti nello stato africano.

Il piano di investimento cinese dovrebbe contribuire ad alleviare le preoccupazioni sulla salute dell’economia sudafricana, che ha registrato risultati mediocri nonostante l’ottimismo degli investitori dopo che Cyril Ramaphosa ha sostituito l’ex presidente Jacob Zuma, travolto a febbraio da una serie di scandali. (Agenzia Nova/ Reuters)