Sudafrica / Gupta

Dopo le dimissioni forzate del presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, gli esponenti della famiglia Gupta, a lui strettamente legata, sono in fuga, ricercati dalla giustizia.

I Gupta sono una ricca e potente famiglia di origine indiana. I suoi membri più noti, i fratelli Ajay, Atul e Rajesh detto “Tony”, si ritiene abbiano corrotto l’ex presidente Jacob Zuma e diversi membri del suo governo, per ottenere concessioni e leggi al loro favore.

Le autorità sudafricane hanno avviato ieri una procedura per ritirare lo status di residente permanente ad Ajay, oggetto di un mandato di arresto. Attivamente ricercato è anche Atul, che si trova a Dubai. Per quanto riguarda i suoi due fratelli, potrebbero essere riusciti a raggiungere gli Emirati Arabi Uniti.

Per rintracciarli, le autorità hanno cercato di localizzare il loro jet privato, che è stato visto negli ultimi mesi in alcuni aeroporti russi e a Dubai. Un aereo che sta cercando anche il governo del Canada che ne ha chiesto il sequestro cauzionale per un prestito concesso alla famiglia e non rimborsato.

La vicenda ha smosso le istituzioni martedì scorso. Il ministro degli Interni aveva dichiarato che i tre uomini d’affari non sono cittadini sudafricani, contraddetto però dalla commissione elettorale che ha fatto notare come Ajay Gupta abbia diritto di voto. Le autorità cercano ora un modo per privarlo del suo status e, di conseguenza, dell’accesso ai suoi conti bancari nel paese. (RFI)