Sudan

In Sudan la situazione continua ad essere molto instabile. Ieri sera la televisione governativa ha trasmesso un comunicato del Consiglio militare transitorio (Cmt), letto dal generale Jamal Omar, in cui si afferma che nei giorni scorsi è stato sventato un tentativo di colpo di stato orchestrato da alti gradi dell’esercito, alcuni in pensione, e da forze di intelligence. Sedici persone sono già state arrestate, altre sono ricercate. 

Il comunicato afferma che il tentato golpe aveva lo scopo di bloccare l’accordo raggiunto la notte tra il 4 e il 5 luglio tra la giunta militare e l’opposizione, le Forze della libertà e del cambiamento. Non sono stati forniti per ora altri dettagli.

Il tentato golpe è stato sventato mentre la giunta militare e l’opposizione stanno cercando di trovare un compromesso sui dettagli della governance nel periodo transitorio, al termine del quale i militari dovrebbero trasferire il potere ai civili. Il documento finale, che doveva essere reso pubblico lunedì scorso, non è ancora pronto.

Analisti della situazione sudanese dicono che ci sono ancora dibattiti accesi sulle modalità di uscita dalla crisi, sia negli alti gradi dell’esercito e delle forze di sicurezza, sia nell’opposizione. È prevedibile, perciò, che ci siano tentativi per rimettere in discussione i fragili accordi attuali, raggiunti sotto la pressione dei mediatori dell’Unione africana e dell’Etiopia. (Al Jazeera)