Sudan

La scorsa settimana a Nyala, nel Sud Darfur, la Drugs Combat Union, corpo del governo sudanese per il controllo della diffusione e del commercio delle droghe, ha sequestrato un ingente quantitativo di cannabis e precisamente: 1600 chili di sementi, 1300 chili di cannabis appena raccolta, e 600 chili di sostanze per la sua raffinazione. 11 persone, in possesso anche di armi, sono state arrestate.

Non è la prima volta che simili operazioni vengono organizzate nel paese. Nel dicembre del 2013, ad esempio, era stato sequestrato un camion carico di una grande quantità di  marijuana, del valore di 500 milioni di sterline sudanesi, Sdg, (circa 80 milioni di dollari) diretto a Khartoum.

Nel giugno di quello stesso anno il presidente Omer Al-Bashir aveva annunciato l’istituzione di un Alto consiglio per la lotta alla droga (Higher Council for Combating Narcotics) presieduto dal vice presidente, circostanza che testimonia che il traffico e il consumo di droga sta diventando un problema nel paese. (Sudan Tribune / Radio Dabanga)