Tanzania

Tre persone sono state uccise durante una attacco  terroristico avvenuto nella serata di giovedì in una moschea di Mwanza, nel nord-ovest della Tanzania. In relazione all’attacco sono state arrestate 3 persone

Secondo quanto riferito in una conferenza stampa dal comandante della polizia locale, Ahmed Msangi, circa 15 persone con il volto coperto e armate di machete, asce e bandiere nere hanno fatto irruzione nella moschea intorno alle ore 20 locali (le 19 in Italia), quando erano in corso le preghiere della sera.

Nell’attacco sono rimaste ferite diverse persone, di cui tre sono decedute a seguito delle ferite riportate.Tra le vittime anche l’imam della moschea, Ferouz Ismail Elias.

Non sono ancora chiare le ragioni dell’assalto, anche se la polizia ritiene che si tratti di una “rappresaglia” nei confronti dei fedeli della moschea, rei di non aver protestato contro gli arresti di alcuni esponenti dei Fratelli musulmani nel paese.

Infatti, secondo i racconti di testimoni oculari, gli assalitori a volto coperto, avrebbero spento le luci dell’edificio e chiesto ai fedeli: «Perché state pregando mentre i nostri fratelli musulmani sono ingiustamente detenuti dalla polizia?”.

La Tanzania non è stata ancora raggiunta dal terrorismo estremista islamico, ma il timore sta crescendo in un paese in cui la religione musulmana è praticata dal 35% della popolazione. (Agenzia Nova / Bbc)