Tanzania / Censura

E’ stato chiuso ieri per 90 giorni il Tanzania Daima, un seguito tabloid in lingua swahili, accusato di continuare a diffondere notizie false. La sua chiusura segue quella – per motivi analoghi – dei settimanali Raia Mwema e Mwanahalisi (quest’ultimo dovrà interrompere le pubblicazioni per due anni) e del quotidiano Mawio.

Tali provvedimenti sono resi possibili da una nuova legge, il Media Services Act, approvata nel novembre dello scorso anno, che aveva suscitato l’opposizione dei giornalisti proprio perché avrebbe limitato la libertà di stampa, dando il potere alle autorità competenti di chiudere i giornali che avrebbero pubblicato notizie critiche o comunque non gradite.

Recentemente una disposizione simile – Electronic and Postal Communications (Online Content) Regulations 2017 – è stata approvata dal parlamento anche per il settore dei social media e dell’informazione online. (Africanews)