Tanzania

L’ex primo ministro Edward Lowassa ha aderito alla principale forza di opposizione dopo essere stato sconfitto alle primarie del partito di governo per le elezioni presidenziali di ottobre. Inizia  così una seria sfida al partito Chama Cha Mapinduzi (Ccm) da 54 anni al potere incontrastato.

La litigiosa opposizione non si prevedeva potesse a rappresentare una seria minaccia alle elezioni parlamentari e presidenziali del prossimo 25 ottobre. Ora però con l’arruolamento del fuoriuscito Lowassa, un uomo dall’alto profilo politico, la situazione potrebbe divenire più incerta e la sfida elettorale accendersi.

Ieri il dirigente ha mostrato la nuova tessera di Chadema, il maggiore partito d’opposizione, dopo aver definito il Ccm un partito “anti-democratico e oppressivo” affermando che il partito ha ingiustamente tolto il suo nome dalla lista dei candidati presidenziali.

Il Ccm, il 12 luglio scorso ha nominato, John Magufuli, ministro dei Lavori pubblici, come suo candidato per la corsa presidenziale di quest’anno.

Fino a questa nomina, Lowassa, 61 anni, era stato visto fra i favoriti come candidato presidenziale del Ccm, ma a sorpresa è stato escluso, causando divisioni nel partito che ieri si sono manifestate. Lowassa ha lasciato l’incarico di primo ministro nel 2008 a causa di accuse di corruzione che lui ha sempre negato.

L’attuale presidente della Tanzania, Jakaya Kikwete, ha raggiunto il limite massimo di due mandati consecuitivi previsto dalla costituzione.

La Tanzania è una delle nazioni più politicamente stabili dell’Africa attualmente e non è stato coinvolto nel dibattito che infuria in alcune parti del continente, dove alcuni presidenti stanno cercando di ricandidarsi ad un terzo mandato nonostante le restrizioni costituzionali, generando crisi politiche e sociali. (Reuters)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati