Rd Congo

Nella Repubblica democratica del Congo un numero imprecisato di funzionari di frontiera dell’aeroporto di Kinshasa, della dogana e dell’ufficio di controllo e per i servizi ambientali sono stati arrestati venerdì scorso per contrabbando di pangolino.

Il traffico è stato scoperto da funzionari doganali dell’aeroporto turco di Istanbul in un carico che, secondo quanto dichiarato all’aeroporto di Kinshasa, avrebbe dovuto contenere mobili in legno e invece ha rivelato più di una tonnellata di scaglie di pangolino, per un valore di circa 1,5 milioni di euro. Il carico aveva lasciato Goma e doveva raggiungere la Romania via Istanbul.

Secondo l’emittente Radio France International, altri agenti doganali congolesi sono stati arrestati alcune settimane fa per un altro traffico di scaglie di pangolini e avorio, diretto verso Giappone e Vietnam. Un altro carico di 1,2 tonnellate di scaglie era stato sequestrato sempre all’aeroporto di Istanbul lo scorso luglio.

Il pangolino è un piccolo mammifero in via estinzione. E’ l’animale più braccato al mondo, davanti a elefanti e rinoceronti. (RFI)