Il presidente del Camerun Paul Biya (Credit: afrik.com)

In questo numero:

  • In Camerun per la prima volta si vota per le regioni, enti di secondo livello. Nell’elettorato ristretto, determinanti i voti dei “capi bastone” feudali. Intanto, il presidente Biya non si trova
  • Ambiente: cos’è la campagna #makethempay
  • Nigrizia apre il cantiere delle idee per una società inclusiva e sostenibile