Donne/ Zakia Meghji
Dopo essere stata una delle prime donne elette nel parlamento della Tanzania, Zakia Meghji ha facilitato, con la sua carriera, l’ingresso di altre donne nella politica del Paese, sino ad essere stata dichiarata “Ministro delle Finanze dell’anno”

È entrata nel governo di dar es Saalam per la prima volta nel 1993, come ministro della sanità, dopo essere stata una delle prime donne elette nel parlamento della Tanzania. Per più di nove anni è stata poi alla guida del ministero del turismo e delle risorse naturali.
 
Zakia Meghji ha facilitato, con la sua carriera, l’ingresso di altre donne nella politica del Paese. Sono 6 i ministeri in rosa nell’attuale governo in carica del presidente Julius Nyerere, dopo le elezioni del 2005: oltre a quello delle Finanze, il ministero dell’Educazione, quello della Giustizia, degli Affari Esteri, dello Sviluppo Comunitario e della Funzione Pubblica; 10 invece le vice ministro in carica e quasi il 20% le parlamentari donna sul totale.
 
Mentre era ministro delle risorse naturali, Zakia Meghji ha lanciato numerosi appelli in difesa delle foreste del Paese, contribuendo, con il suo impegno, a sensibilizzare politici e società civile non solo in Tanzania, ma anche negli altri paesi africani.
 
L’anno scorso è stata dichiarata “Ministro delle Finanze dell’anno” dalla rivista britannica “the Banker” .
 

L’economia della Tanzania conosce un trend positivo, e, anche grazie alle riforme avviate dal suo ministero, il Paese si è recentemente qualificato per ottenere ulteriori fondi e investimenti stranieri senza la supervisione del Fondo Monetario Internazionale. Tra le riforme più importanti che Zakia Meghji sta portando avanti, l’avvio di un’industria di trasformazione, che permetta alla Tanzania di aumentare le esportazioni non più di sole materie prime.