Zambia / Economia

La Banca centrale dello Zambia ieri ha deciso di incrementare i suoi tassi d’interesse di tre punti percentuali, portandoli dal 12,5 al 15,5%, nel tentativo di contrastare l’inflazione e il deprezzamento della moneta nazionale.

L’aumento dei prezzi al consumo è quasi raddoppiato nel mese di ottobre. Partiva dal 7,7% di settembre ed è arrivato al 14,3%. allo stesso tempo la valuta dello Zambia si  è indebolita acutamente. Il Kwacha zambiano ha dimezzato il suo valore rispetto al dollaro quest’anno, principalmente a causa del fatto che il prezzo del rame ha subito un forte abbassamento sui mercati internazionali colpendo così il secondo più grande produttore africano del metallo.

Il provvedimento segue di alcune settimane una giornata di preghiera nazionale convocata dal presidente Edgar Lungi a fronte di un costante peggioramento degli indicatori economici e monetari. (Bbc)