Zimbabwe

Lo Zimbabwe sta eliminando la sua moneta locale. Lo ha annunciato la banca centrale, che ha formalizzato l’entrata in vigore di un sistema di multi-valuta introdotto a causa dell’iperinflazione che ha colpito la moneta zimbabwana.

Quando l’inflazione, che aveva toccato il 231.000.000%, ha colpito sei anni fa, valute estere, come il dollaro statunitense e il rand sudafricano sono entrate in uso.

Da lunedi, i zimbabwani potranno cambiare conti bancari fino a 175 quadrilioni (175,000,000,000,000,000) di dollari zimbabwani per cinque dollari americani. I saldi più elevati saranno cambiati con un tasso 35 quadrilioni per 1 dollaro Usa.

La mossa era “attesa e rimasta in sospeso da tempo”, ha detto il governatore della banca centrale John Mangudya, citato da Bloomberg. “Non possiamo avere due sistemi monetari giuridici. Abbiamo bisogno quindi di salvaguardare l’integrità del sistema multi-valuta in Zimbabwe.” ha continuato Mangudya.

I zimbabwani hanno tempo fino alla fine di settembre per cambiare la loro moneta locale.

Hyper-inflazione  stava creando grossi problemi alla popolazione. Negozi costretti a fare cambi più volte al giorno, gravi carenze di beni e di cittadini  che trasportavano i loro soldi al mercato all’interno di carriole.

L’ultima banconota stampata dalla banca centrale dello Zimbabwe è stata quella da 100 miliardi di dollari zimbabwani, e ancora non era sufficiente per acquistare un biglietto dell’autobus.

L’economia dello Zimbabwe è entrata in crisi da quando il governo di Mugabe ha ordinato il sequestro delle aziende di “proprietà di bianchi” nel 2000, causando il crollo delle esportazioni. (Bbc)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati