Zimbabwe / Elezioni

Il partito al potere in Zimbabwe, lo Zanu-Pf, ha scelto sabato scorso il candidato alle prossime elezioni presidenziali, nel 2018. E’ l’attuale leader di partito e presidente Robert Mugabe, che sta per compiere 93 anni (21 febbraio 2017).
Mugabe, eroe della liberazione dai colonialisti inglesi, fu il primo presidente del paese indipendente, nel 1980. Da allora è sempre stato rieletto, anche grazie a radicali campagne di arresti, sparizioni di oppositori, e repressione delle libertà. I suoi 36 anni di regime, hanno portato all’isolamento internazionale e al crollo dell’economia, tanto che a novembre la banca centrale ha dovuto introdurre una nuova moneta nazionale. Eppure, Mugabe conserva un supporto ineguagliabile all’interno del suo partito che, pur diviso in due fazioni in lotta per la successione, lo ha comunque scelto come candidato. Analisti politici sostengono che questo sia possibile perché Mugabe gestisce un sistema clientelare efficace che premia i sostenitori e punisce coloro che cercano di sfidare il suo governo, come accadde nel 2015 a colei che fu per 10 anni la sua vice presidente, Joice Mujuru. (Bbc)