Tutti gli articoli - Nigrizia

Tutti gli articoli / Pace e Diritti

PLUS
08 Gennaio 2023

Boko Haram e la sua “riserva di pesca”

Il gruppo terroristico, che nasconde quattro gruppi scissionisti, si è radicato nel territorio. Non solo offre servizi alle popolazioni a lui sottomesse, ma tra le sue fonti principali di ricavo ci sono le tassazioni su pesca e bestiame. E non potrebbe essere così pervasiva la sua presenza nel territorio se non ci fosse la complicità di tanti attori, a partire da settori importanti delle forze dell’ordine corrotte

Gianni Ballarini
PLUS
29 Dicembre 2022

Iran e Arabia Saudita: due pesi e due misure sui diritti umani

Più che legittime le proteste della gioventù iraniana dopo la morte di Amini. Ma ci dovrebbe essere una mobilitazione occidentale anche per le donne che vivono a Riyadh.

Mostafa El Ayoubi
PLUS
30 Novembre 2022

São Tomé e Principe: i dubbi sul fallito golpe

Nessun organo di informazione o ministero è stato coinvolto nel tentativo di colpo di stato. Tra i presunti mandanti, uno è stato ucciso e l’altro, l’ex presidente del parlamento, è stato arrestato e subito rilasciato. A trarne vantaggio sembra essere, quindi, il premier che in un colpo ha eliminato due suoi acerrimi nemici mostrandosi come il baluardo della democrazia

Luca Bussotti
PLUS
29 Novembre 2022

Togo: nord sempre più bersaglio dei terroristi

L’ultimo attentato il 24 novembre. La regione delle tre frontiere (Togo, Benin e Burkina Faso) è una zona di foresta che offre una base di ripiegamento molto utile a uomini armati che profittano dei confini per “seminare” i loro inseguitori

Elio Boscaini
PLUS
28 Settembre 2022

Tunisia: il calvario dei rifugiati africani

Da più di cinque mesi rifugiati e richiedenti asilo protestano davanti alla sede dell’Unhcr a Tunisi. Abbandonati a loro stessi sopravvivono con espedienti di fortuna in una nazione alle prese con crescenti difficoltà economiche, politiche e sociali. Le loro richieste di essere trasferiti in paesi più sicuri, sono rimaste finora inascoltate

Giulia Beatrice Filpi (da Tunisi)
PLUS
16 Settembre 2022

"Egitto e Francia responsabili di crimini contro l’umanità"

È la denuncia di due ong che accusano Parigi e Il Cairo di uccisioni di civili nel deserto al confine con la Libia. Nel frattempo Il Cairo ha rilasciato 46 prigionieri politici. Tra questi, l’avvocato e attivista per i diritti dei lavoratori, Haytham Mohamedin

Giuseppe Acconcia
PLUS
05 Settembre 2022

Sahara Occidentale: l’attivista sahrawi Mohamed Dihani in Italia

Per la sua attività in sostegno della popolazione sahrawi, in esilio in Algeria da quasi quarant’anni, ha trascorso parte della vita tra arresti e torture nelle carceri marocchine. Oggi, a trentasei anni, grazie ad Amnesty International, ha raggiunto l’Italia e ha chiesto asilo politico

Luciano Ardesi
PLUS
04 Agosto 2022

Mali, schiavi per sempre

Si tramanda di generazione in generazione in linea materna. Uomini e donne nati in schiavitù sono proprietà di chi li “possiede” che esercita su loro il diritto di vita o di morte. Un crimine contro l’umanità secondo la Commissione maliana per i diritti umani

Antonella Sinopoli
PLUS
12 Maggio 2022

Sud Sudan ostaggio delle élite etniche e militari

L’accordo di pace firmato da Salva Kiir e Riek Machar nel 2018, dopo cinque anni di guerra civile, è tuttora lontano dall’essere implementato in modo soddisfacente. Ancora impervia è la strada della giovane nazione verso la pace, lo sviluppo e l’unità nazionale

Giuseppe Cavallini
PLUS
12 Aprile 2022

Predatori cinesi nelle acque del Ghana

Circa il 90% della flotta di reti a strascico industriale del Ghana è proprietà di società cinesi che utilizzano aziende locali "di facciata" per eludere la legge. Un’attività che sta distruggendo la fauna marina e con questa la vita delle popolazioni locali

Antonella Sinopoli (da Accra)
PLUS
22 Marzo 2022

L’Unione africana riflette sull’ondata di golpe militari nel continente

Ad Accra si è discusso sulle sfide poste dai recenti colpi di stato, sui fattori scatenanti e su come rafforzare i quadri normativi panafricania tutela della democrazia. Prossimo appuntamento a maggio in Guinea Equatoriale

Antonella Sinopoli (da Accra)
PLUS
31 Dicembre 2021

Desmond Tutu, l’Arcivescovo del popolo

Simbolo della resistenza nonviolenta all’apartheid e della costruzione di una nazione nuova, Tutu (1931-2021, Nobel per la Pace 1984) ha percorso i sentieri del dialogo e del perdono. Fino in fondo sentinella dei valori umani

Itala Vivan
PLUS
28 Dicembre 2021

Il Gambia rievoca la feroce dittatura di Yahya Jammeh

Un documento di portata storica che fa luce sullo stato di terrore in cui per oltre un ventennio è vissuta la popolazione gambiana. Vi si chiede, tra l'altro, che l’ex dittatore e i suoi complici siano processati da un tribunale internazionale africano

Antonella Sinopoli
PLUS
25 Agosto 2021

Sud Sudan: premio per la pace al Catholic Radio Network

Una rete di nove radio comunitarie, nata quindici anni fa su iniziativa della famiglia comboniana. Un importante strumento di informazione, formazione e promozione della pace, in un paese in cui la libertà di stampa è costantemente minacciata

Bruna Sironi (da Nairobi, Kenya)
1
NIGRIZIA FEBBRAIO 2023
Abbonati