AFRICA

Parla il deputato dell’opposizione Béral Mbaïkoubou

Ciad: il cambiamento dovrà attendere

Rivendicare senza vergogna le derive del passato e al tempo stesso promettere un futuro migliore è sintomatico di una schizofrenia inestricabile o indicativo del più crudele cinismo. Perché rinunciare al male, proiettandosi verso il...
Testimoni di speranza

Sud Sudan: nel nome di Abraham e Moses

Difficile, o forse possibile solo per occhi davvero contemplativi, scorgere nel Sud Sudan di oggi il seme che germoglia e cresce di cui parla il vangelo di oggi (Mc 4,26-34). A quasi dieci anni...
Il voto del 12 giugno

Algeria: pace sociale a rischio

"Uno stato civile, non uno militare". È uno degli slogan che viene maggiormente ripetuto ogni venerdì da migliaia di algerini per le strade della capitale e delle principali città del paese, sottolineando che le...
Sistema sanitario a corto di riserve

Angola, il mercato del sangue

Da ormai diversi anni, negli ospedali angolani la carenza di sangue è diventata strutturale. Si tratta un enorme problema per il sistema sanitario che è classificato come uno dei peggiori al mondo. E con l’arrivo...
audio

Notizie dall’Africa in podcast – Venerdì 11 giugno 2021

Oggi parliamo delle mancate tutele dei migranti minori non accompagnati in Europa, di nuovi arresti alla viglia del voto in Algeria e del disimpegno della Francia nella lotta al terrorismo nel Sahel.   Rapporto Oxfam: servono...
audio
Rapporti tesi tra i vertici militari dello Stato

Sudan: l’incognita Hemetti pesa sulla transizione

Il vicepresidente del Consiglio sovrano, il generale Mohamed Hamdan Dagalo, noto come “Hemetti”, punta i piedi. E fa sapere pubblicamente di non avere alcuna intenzione di smantellare le “sue” Forze di supporto rapido (Rapid...
Togo / Il ricordo di padre Roberto Pazzi

Missionario eremita

Ci lascia un grande evangelizzatore. Sì, il Vangelo che incontra la cultura dei popoli di Ajatado (quelli compresi tra Accra, capitale del Ghana, e Lagos, capitale economica della Nigeria) è stato l’unico scopo della...
Ennesima strage di civili nel nordest

Burkina Faso: esercito inerme contro i massacri

È l’attacco più sanguinoso dal 2015 e nella storia del paese, quello effettuato da uomini armati non identificati (presunti jihadisti?) che nella notte tra il 4 e il 5 giugno hanno assaltato il villaggio...
Contronarrazione

Tunisia, il jihadismo ha perso appeal

Molto spesso le cronache o le analisi un po’ pigre raccontano che in Tunisia sopravvive l’islam radicale contiguo al terrorismo. Sopravviverebbe in quel brodo di coltura nutrito fra moschee estremiste, imam incendiari e internet. A...
Fa discutere la proposta, depositata in parlamento

Nigeria, cambiare nome non basta

Persino sui media mainstream italiani che di solito non hanno come priorità il continente africano, la Nigeria sta avendo in questi giorni un’attenzione particolare. E di motivi ce ne sono. Cominciamo con il più...
Lotta all’insicurezza nelle regioni dell’Est

Rd Congo: infruttuoso stato d’assedio

Per mettere fine ai massacri continui all’Est del Paese, il governo aveva intrapreso, un mese fa, la strada della militarizzazione. Il 6 maggio scorso nelle regioni dell’Ituri e del Nord Kivu, il presidente Felix...
Nuovi equilibri dopo il golpe

Mali: transizione, atto secondo

All’origine di questa storia, sì, insomma, di quello che improvvidamente il presidente francese Emmanuel Macron ha chiamato «colpo di Stato nel colpo di Stato», c’è il capolavoro di ingenuità politica architettato da Bah N’Daw,...
Mozambico / La crisi nel nord del paese

Patto Nyusi-Kagame: truppe rwandesi a Cabo Delgado

È il Rwanda il partner militare che il Mozambico sembra ormai aver scelto per debellare la ribellione (di matrice islamica ma non solo) che dal 5 ottobre 2017 sta distruggendo vite e strutture a...
L’Accordo per la ricostruzione e la riconciliazione

Genocidio in Namibia: i discendenti chiedono l’esproprio delle terre

Ha suscitato reazioni contrastanti il recente Accordo per la ricostruzione e la riconciliazione con il quale il governo della Germania, che ha riconosciuto di essere responsabile del genocidio delle popolazioni herero e nama nel 1904-1908,...
L'annuncio delle elezioni entro 60 giorni

Somalia: finalmente un accordo

Il Primo Ministro somalo Mohamed Hussein Roble, consapevole del successo ottenuto attraverso i suoi negoziati con le opposizioni che lo hanno recentemente visto il vero protagonista della vita politica del suo paese, ha presieduto...
video
Intervista all'Alto Commissario dell'Onu per i Rifugiati

“Serve un’altra visione”

Nigrizia, ha incontrato l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, il dottor Filippo Grandi, per parlare del rebus migranti nelle Afriche. Iniziando dalla Libia, sotto i riflettori europei con le visite, in questi...
Aumenta il sostegno militare di Putin

Repubblica Centrafricana: Russia sempre più padrona

Dall’inizio della sua cooperazione militare con il Governo centrafricano, tre anni or sono, la presenza russa è sempre più visibile: addestramento  militare, affiancamento delle forze armate centrafricane (Faca) nel loro dispiegamento sui diversi fronti...
Il passato che non passa

Libia, gli 007 controllati dagli ex gheddafiani

Nel nuovo Governo di accordo nazionale di Tripoli guidato da Abdelhamid Dbeibah, in visita ufficiale ieri, 31 maggio, a Roma dove ha incontrato il premier Mario Draghi, fa storcere a non pochi il naso...
Intervista al vescovo emerito Philippe Fanoko Kpodzro

Togo: “Mi impegno fino in fondo”

Gli strascichi delle contestatissime elezioni presidenziali, del 22 febbraio dello scorso anno, continuano a farsi sentire nel paese. La società civile è sempre in subbuglio, ostacolata dalle manovre del regime dinastico della famiglia Gnassingbé,...
Nasce il progetto open source “Tracking Archivi”

Nigeria, 50 anni di storia attraverso i quotidiani

Archiviare online 18.627 giorni di giornali. Vale a dire un giornale al giorno, pubblicato in Nigeria dal 1° gennaio 1960 al 31 dicembre 2010. A partire, dunque, dall’indipendenza del paese dal dominio coloniale britannico,...
Viaggio di riconciliazione di Macron a Kigali

Francia e Rwanda sempre più vicini

«La tappa finale di normalizzazione delle relazioni» tra Parigi e Kigali dopo più di un quarto di secolo di tensioni a volte vivissime. Questo doveva essere il viaggio di Emmanuel Macron in Rwanda. Lo conosciamo,...
Aperto a Pietermaritzburg il processo all’ex capo dello Stato

Sudafrica: Jacob Zuma alla sbarra

Per la prima volta Jacob Zuma, ex presidente del Sudafrica, si è presentato in tribunale per difendersi dalle accuse di frode fiscale, corruzione, racket e riciclaggio di denaro, risalenti a decenni fa. «Dichiaro di...
L’eruzione del vulcano Nyiragongo a Goma

Rd Congo: nuova emergenza umanitaria nell’est

Dalle 19 di sabato scorso, 22 maggio, la città di Goma, capoluogo del Nord Kivu, nell’est della Repubblica democratica del Congo, ha vissuto una situazione drammatica con la ripresa dell’eruzione del vulcano Nyiragongo. La lava...
Report del Consiglio norvegese per i rifugiati

Le 10 crisi di sfollati più trascurate al mondo

Oggi gli abitanti di Goma, nell’est dell’Rd Congo, sono stati costretti a scappare dalle loro abitazioni per i terremoti e la lava generati dall’eruzione del vulcano Nyiragongo. Ma «i congolesi sono colpiti da una crisi...
audio
In aumento la repressione nei confronti della comunità gay

Ghana: LGBTQI nel mirino

Compariranno davanti ai giudici il 4 giugno le 21 persone arrestate a Ho, capitale della Regione del Volta, in Ghana, durante una conferenza in corso al Nurses and Midwives Hotel. Si tratta di 16...
Cresce la tensione nell’area contesa lungo il confine

Etiopia e Sudan: venti di guerra su al-Fashaga

Nel già tormentato Corno d’Africa un’altra crisi potrebbe presto trasformarsi in conflitto aperto. Cresce infatti velocemente la tensione tra Sudan ed Etiopia per la zona contesa di al-Fashaga dove già nei mesi scorsi si...
Parla il neo ministro della sanità Dionísio Cumbà

Guinea-Bissau: il piano del pediatra riformista

Caos, divisioni, corruzione. Ma anche, a sentire le parole del nuovo ministro della salute della Guinea-Bissau, Dionísio Cumbà – chirurgo pediatrico formatosi all’ospedale di Padova – speranza e costruzione di nuove condizioni per assistere...
Presidente e primo ministro sequestrati da due ex golpisti

Mali, ancora ostaggio dei militari

Ieri sera, 24 maggio, ancora un “tentativo di colpo di forza”: a soli nove mesi dal colpo di Stato militare, il presidente Bah N'Daw e il suo primo ministro di transizione, Moctar Ouane, sono...
Intervista al vescovo Christian Carlassare dopo l’agguato in Sud Sudan

Serve un Concilio Vaticano III

Monsignor Christian Carlassare, 43 anni, missionario comboniano originario di Piovene Rocchette (VI) è in Sud Sudan dal 2005. Ha lavorato per undici anni nella parrocchia di Holy Trinity (Old Fangak County), nello stato di...
Centrafrica / VI Giornata di commemorazione delle vittime del conflitto

Sei anni aspettando giustizia

Nella Repubblica Centrafricana gli scontri tra i gruppi armati si sono moltiplicati a partire dal 2013, in un conflitto incessante per accaparrarsi e controllare i ricchi giacimenti minerari. Il 2013 è stato l’anno più...
29,100FansMi piace
23,472FollowerSegui
1,640IscrittiIscriviti