Il presidente somalo, Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmaajo, è in visita ufficiale in Eritrea. È stato ricevuto sabato all’aeroporto di Asmara dal presidente eritreo Isaias Afeworki e da diversi membri del governo. La visita, della durata di tre giorni, dovrebbe finire oggi. All’ordine del giorno degli incontri ci sono temi riguardanti la pace e lo sviluppo.

Anche l’incontro tra i presidenti somalo ed eritreo è di grande importanza per la ridefinizione dei rapporti nel Corno d’Africa messa in moto dalla riconciliazione tra l’Etiopia e l’Eritrea.

Finora le relazioni tra Asmara e Mogadiscio erano molte tese. L’Eritrea era sospettata di foraggiare il gruppo terroristico somalo al Shabaab; per questo era sanzionata dall’Onu. Asmara ha sempre sostenuto che le accuse erano montate ad arte da Addis Abeba. Sta di fatto che in Somalia si è a lungo combattuta una guerra di interposizione tra i due paesi nemici irriducibile da vent’anni. Nel 2007 l’Eritrea si era anche ritirata dall’organizzazione regionale dell’Igad per segnalare il suo disappunto per l’intervento etiopico in Somalia, sostenuto dalla comunità internazionale. (Africa news)