Tutti gli articoli - Nigrizia

Tutti gli articoli / Politica e Società

PLUS
28 Dicembre 2022

Benin, democrazia alla prova

Il potere arrogante del presidente Patrice Talon, al suo secondo mandato, va controbilanciato da un parlamento, oggi monocolore pro-Talon, plurale e in grado di esprimersi sui temi più rilevanti. Sette i partiti in lizza.

Elio Boscaini
PLUS
30 Novembre 2022

São Tomé e Principe: i dubbi sul fallito golpe

Nessun organo di informazione o ministero è stato coinvolto nel tentativo di colpo di stato. Tra i presunti mandanti, uno è stato ucciso e l’altro, l’ex presidente del parlamento, è stato arrestato e subito rilasciato. A trarne vantaggio sembra essere, quindi, il premier che in un colpo ha eliminato due suoi acerrimi nemici mostrandosi come il baluardo della democrazia

Luca Bussotti
PLUS
29 Novembre 2022

Togo: nord sempre più bersaglio dei terroristi

L’ultimo attentato il 24 novembre. La regione delle tre frontiere (Togo, Benin e Burkina Faso) è una zona di foresta che offre una base di ripiegamento molto utile a uomini armati che profittano dei confini per “seminare” i loro inseguitori

Elio Boscaini
PLUS
23 Novembre 2022

Si allentano le tensioni tra Egitto e Turchia

Dopo nove anni di gelo i due paesi tornano a dialogare, spostando il baricentro dei rispettivi interessi economici e geopolitici. Le priorità sono ora la spartizione del mercato del gas nel Mediterraneo orientale e la ridefinizione dei loro posizionamenti (e delle alleanze) in Libia

Giuseppe Acconcia
PLUS
03 Novembre 2022

Senegal: l’amore ai tempi della poligamia

Una quota consistente di senegalesi pratica la poligamia e l’86% dei musulmani la ritiene moralmente ammissibile. Inoltre la maggior parte delle associazioni femministe non è schierata contro i matrimoni multipli. La faccenda è intricata e ha a che vedere con le dinamiche famigliari e con le pressioni sociali. E per le donne che fanno parte dell’élite intellettuale, la poligamia è anche un modo per sgravarsi dagli obblighi matrimoniali

Lucia Michelini, da Dakar
PLUS
21 Ottobre 2022

Crosetto, il braccio armato del governo

Il Richelieu di Meloni, dal 2014 è il presidente della Confindustria delle imprese militari. Ora le finanzierà. È il più feroce avversario della legge 185, che disciplina il controllo dello stato sull’import ed export di armi. E detesta le banche “etiche”, che ostacolano il business di un settore «tra i pochi asset strategici e tecnologici rimasti in questo paese». Anticipiamo l’articolo che uscirà su Nigrizia di novembre

Gianni Ballarini
PLUS
21 Ottobre 2022

L’Egitto stretto tra Mosca e Washington

Nelle scorse settimane Il Cairo ha cercato un accordo con la Banca centrale russa per adottare il sistema di pagamento Mir e rendere così più appetibile la propria offerta turistica in vista dell’inverno. Ma il piano è stato smontato sul nascere dalle pressioni degli Stati Uniti

Rocco Bellantone
PLUS
14 Ottobre 2022

Tunisia: la rabbia di Zarzis, “il popolo vuole i ragazzi scomparsi”

Una barca partita il 21 settembre con 18 persone a bordo e scomparsa nel Mediterraneo centrale senza che le autorità intervenissero nella ricerca e nel soccorso dei naufraghi. A Zarzis la rabbia delle famiglie delle vittime dopo la scoperta che alcuni corpi rinvenuti erano stati sepolti a loro insaputa

Giulia Beatrice Filpi e Chiara Pagano (da Tunisi)
PLUS
07 Ottobre 2022

Etiopia: la lunga marcia del salafismo

Il movimento salafita, che diffonde un islam conservatore e radicale, si va espandendo nel paese del Corno d’Africa dove i musulmani rappresentano il 35% della popolazione. Andiamo a identificare alcuni passaggi chiave di questo fenomeno

Giuseppe Cavallini
PLUS
26 Settembre 2022

Etiopia: la guerra in Tigray aumenta l’instabilità regionale

La pace sembra di nuovo molto lontana mentre nella regione, una delle più tormentate del pianeta, si ridefiniscono le relazioni e crescono le tensioni

Bruna Sironi (dal Kenya)
PLUS
19 Settembre 2022

Africa occidentale e instabilità: i 280 hotspot criminali

Secondo il report le economie illecite non scatenano conflitti armati. Vi è spesso, però, una sovrapposizione geografica delle aree in cui i trafficanti e i gruppi criminali operano per un lungo periodo e dove si verificano instabilità e conflitti

Marco Cochi
PLUS
16 Settembre 2022

"Egitto e Francia responsabili di crimini contro l’umanità"

È la denuncia di due ong che accusano Parigi e Il Cairo di uccisioni di civili nel deserto al confine con la Libia. Nel frattempo Il Cairo ha rilasciato 46 prigionieri politici. Tra questi, l’avvocato e attivista per i diritti dei lavoratori, Haytham Mohamedin

Giuseppe Acconcia
PLUS
07 Settembre 2022

Nigeria: guerra infinita sui confini interni

Nel centro e nel sud del paese i decennali conflitti sulla terra si sono trasformati in una guerra a bassa intensità che ha radici nella mancata definizione dei confini subregionali e su fattori etnici. Conflitti alimentati dal lassismo delle autorità

Marco Cochi
PLUS
05 Settembre 2022

Sahara Occidentale: l’attivista sahrawi Mohamed Dihani in Italia

Per la sua attività in sostegno della popolazione sahrawi, in esilio in Algeria da quasi quarant’anni, ha trascorso parte della vita tra arresti e torture nelle carceri marocchine. Oggi, a trentasei anni, grazie ad Amnesty International, ha raggiunto l’Italia e ha chiesto asilo politico

Luciano Ardesi
1
...
5 6 7 8 9 10 11