Avanzano le Forze di Ouattara
Gli ex ribelli delle Forze Nuove, fedeli al presidente eletto Alassane Ouattara, avanzano verso la capitale economica della Costa d’Avorio, Abidjan, occupando, a ovest, il porto di San Pedro e, al centro, la capitale politica, Yamoussoukro. Il capo dell’esercito di Gbabo si dà alla fuga.

Il regime di Laurent Gbagbo in Costa d’Avorio sembra avere le ore contate. Prosegue quasi indisturbata l’avanzata delle Forze Repubblicane – gli ex ribelli delle Forze Nuove – (Fr), fedeli al presidente riconosciuto Alassane Ouattara. Dopo essere entrati, ieri, quasi senza trovare resistenza, nella capitale politica Yamoussoukro, le Fr si trovano adesso ad Aboisso, ad un centinaio di chilometri dalla capitale economica Abidjan, sede del presidente sconfitto Laurent Gbagbo e del suo esecutivo.

Le forze filo-Ouattara, che controllano la metà settentrionale del Paese dal 2002, hanno lanciato lunedì una grande offensiva verso sud, e, ieri, hanno preso il controllo anche di uccisioni arbitrarie di civili da parte delle milizie e dei mercenari liberiani di Gbagbo ad Abidjan, ma anche in diverse altre zone del paese. La crisi e le violenze seguite alle elezioni presidenziali di novembre hanno provocato secondo l’Onu almeno 473 morti e quasi un milione di sfollati.