La Caritas Italiana ha scelto di tenere il suo Coordinamento nazionale immigrazione nell’Isola di Lampedusa. Tre giorni (dal 25 al 27 marzo) di incontri, dibattiti e riflessioni che coinvolgono tutti coloro che ogni giorno hanno a che fare con i migranti e le loro storie. In un luogo simbolo: la piccola isola italiana nel cuore del Mediterraneo.
Con i circa 80 operatori di Caritas c’è anche la chiesa locale e i rappresentanti di 35 Caritas diocesane. ‘Un segno di vicinanza a tutti gli attori coinvolti in questa difficile situazione’ recita il comunicato di presentazione, e in particolare ‘alle popolazioni locali e ai migranti’. A margine dei lavori veri e propri un confronto pubblico: ‘Lampedusa, frontiera d’Europa’ e un incontro-dibattito con i giornalisti sul tema: ‘Immigrazione e Media: una difficile convivenza’.
Di tutto questo ci parla il vice-direttore di Caritas Italiana, Francesco Marsico.

(A cura di Michela Trevisan)