Il XXIX Festival del Cinema Africano di Verona
Inizia il 13 novembre il Festival del Cinema Africano di Verona ’09. Lungometraggi, corti, documentari e serie tv, saranno proiettati in una settimana di kermesse, costellata da numerosi eventi collaterali. Ospite d’onore del Festival sarà il regista ed attore, Giancarlo Esposito. La cerimonia di premiazione chiuderà l’evento sabato 21 novembre.

L’Africa vista attraverso gli occhi degli africani: un continente descritto da immagini, musiche, suoni e parole. Un continente in piena espansione che ha scelto di diventare protagonista e di prendere in mano il proprio futuro. È l’Africa che racconta sé stessa, quella descritta dai registi e dai film che partecipano alla XXIX° edizione del Festival di cinema africano di Verona: nove giorni, dal 13 al 21 novembre per raccontare la “New Africa” e i mutamenti delle società contemporanee.

 

Un Festival che è stato tra i primi a portare l’Africa sul grande schermo in Italia e i direttori artistici, Fabrizio Colombo e Stefano Gaiga, hanno scelto di dedicare quest’anno alle capacità di immaginazione e inventiva che rendono l’Africa nuova e innovativa. E questo in sintonia con l’Anno europeo della creatività e dell’innovazione, iniziativa della Commissione europea che impegna tutti i 27 Paesi membri.

 

Anche quest’anno si tratta di un appuntamento denso di contenuti. Nove giornate piene con 45 pellicole proiettate in 4 sale cinematografiche della città di scaligera. Ospite d’onore del festival sarà l’attore-regista afroamericano, di origine italina, Giancarlo Esposito, che parteciperà, fuori concorso, con il film Gospel Hill, suo debutto dietro la macchina da presa, dopo essere stato interprete di pellicole dirette da Spike Lee, Abel Ferrara e Francis Ford Coppola.

 

Un programma che sarà ricco anche di eventi collaterali, che accompagneranno per tutta la settimana la kermesse cinematografica: incontri, dibattiti, tavole rotonde, mostre d’arte e concerti.

Sabato 21 novembre la cerimonia di premiazione. Oltre al vincitore, saranno annunciati anche i premi al miglior cortometraggio, quello del pubblico e i due premi speciali: il premio dell’associazione degli studenti africani di Verona e il premio Nigrizia.

 

(L’intervista a Fabrizio Colombo, direttore artistico del festival, è stata estratta dal programma radiofonico Focus, di Michela Trevisan)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati