Sport
L’annuncio della Confederazione di calcio africana
Partirà nel 2023 la prima Africa Super League
11 Agosto 2022
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 2 minuti
Il presidente della Fifa Gianni Infantino (a destra) e quello della Caf, Patrice Motsepe, all'assemblea generale della Caf, il 10 agosto ad Arusha, in Tanzania

La Confederazione di calcio africana (Caf) ha ufficializzato ieri il lancio della prima Super League africana che si svolgerà da agosto 2023 a maggio 2024.

Sarà una competizione tra i 24 migliori club del continente, provenienti da 16 paesi e, nelle intenzioni dei promotori, dovrebbe segnare l’inizio di una nuova era per il calcio africano. «La Super League africana è una delle novità più importanti nella storia del calcio africano e l’obiettivo è molto chiaro: garantire che il calcio per club africano gareggi con il miglior calcio di oggi. I club africani devono poter competere», ha affermato il presidente della Caf Patrice Motsepe.

Nella prima fase delle gare i partecipanti saranno divisi in tre gruppi geografici, composti ciascuno da otto squadre (Nordafrica, Africa centrale e occidentale e Africa meridionale e orientale). Le squadre di ogni girone si confronteranno quindi in partite di andata e ritorno.

Al termine di questa fase a gironi, le prime cinque di ogni girone e il miglior sesto classificato di tutti i gironi prenderanno parte alla fase a eliminazione diretta degli ottavi di finale, con un totale di 197 partite giocate.

Il premio in denaro distribuito ai partecipanti sarà di 100 milioni di dollari e al vincitore dovrebbero andare 11,5 milioni. I 24 club riceveranno un contributo di 2,5 milioni di dollari per l’acquisto di giocatori e finanziare le trasferte durante la competizione.

L’iniziativa farà di certo storcere il naso a chi, come il patron del Napoli De Laurentiis, già si lamenta per le assenze dei giocatori africani dai club europei durante la Coppa d’Africa.

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it