Repubblica democratica del Congo

Quattordici operatori umanitari, di cui non è nota la nazionalità, sono stati rapiti nel territorio di Rutshuru, nell’est della Repubblica Democratica del Congo. Lo ha reso noto Paul Muhasa, direttore dell’ong Centro di sviluppo rurale (Cederu), per cui gli uomini lavorano. L’organizzazione svolge nella zona alcuni progetti in partenariato con il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite.

Gli operatori stavano rientrando da una missione di valutazione sul territorio quando sono stati sequestrati a Katwiguru, circa 120 chilometri a nord-est di Goma, capoluogo del Nord Kivu. Non si hanno ancora informazioni sull’identità dei rapitori, ha spiegato Muhasa, ma le autorità locali sospettano dei ribelli hutu ruandesi delle Forze democratiche di liberazione del Rwanda (Fdlr).

I rapimenti sono un fenomeno frequente nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo. Nel territorio di Rutshuru, secondo Omar Kavota, uno dei leader della società civile locale, si sono verificati 600 casi dall’inizio del 2015. (Misna)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati