Sudan
Era stato imposto dopo il golpe militare del 25 ottobre 2021
Sudan: revocato lo stato di emergenza
30 Maggio 2022
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 1 minuti
Il leader della giunta golpista in Sudan, generale Abdel Fattah al-Burhan

Il leader della giunta militare golpista in Sudan, generale Abdel Fattah al-Burhan, ha emesso ieri un decreto che revoca lo stato di emergenza, imposto il 25 ottobre dello scorso anno, dopo aver preso il potere rovesciando il governo di condivisione del potere tra civili e militari.

Il Consiglio sovrano di transizione ha affermato che la decisione è stata presa per creare la giusta atmosfera per “un dialogo fruttuoso e significativo che porti stabilità durante il periodo di transizione”. Intanto, sabato scorso, i militari hanno ucciso altri due manifestanti. Questi nuovi decessi portano a 98 il bilancio delle vittime nella repressione delle manifestazioni contro il colpo di stato di ottobre.

A sostegno dei manifestanti si sono schierate 26 organizzazioni di sudanesi in tutto il mondo che hanno formato le Forze rivoluzionarie sudanesi unite all’estero, una coalizione che ha l’obiettivo di “continuare il movimento rivoluzionario all’estero per sostenere la resistenza sudanese all’interno del paese”.

 

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it