I primi risultati della raccolta fondi lanciata da Nigrizia e dal Centro Comboni Multimedia.

L’iniziativa “Non dimentichiamo Haiti”, lanciata tra i lettori di Nigrizia e gli amici del Centro Comboni Multimedia di Verona, ha raccolto € 151.245,00. Le risposte all’appello sono state 3.195 (al 21 marzo).

 

La somma è stata fatta pervenire ai Missionari Monfortani, la cui presenza in Haiti risale al 1871. Oggi l’istituto ha sull’isola circa 50 sacerdoti e 20 seminaristi, tutti locali, con cinque comunità nella sola capitale, Port-au-Prince, dove il terremoto ha distrutto ogni cosa. Tra le vittime, anche il maestro dei novizi e dieci studenti di teologia dell’istituto, periti nel crollo del Centro di studi di teologia dei religiosi.

 

In Haiti è in arrivo la stagione delle piogge e dei cicloni. I Monfortani hanno coordinato un progetto di costruzione di casette “provvisorie”, fatte di legno e con tetto di lamiere, per consentire alle famiglie di avere, per un tempo che forse può durare a lungo, un tetto sotto cui potersi riparare. Il costo approssimativo di ognuna delle casette è di 200 euro.

 

P. Santino Brembilla, superiore generale dei Monfortani, da Roma, ha fatto giungere alla redazione e a tutti voi i ringraziamenti per l’offerta inoltrata e ha promesso di tenerci informati sull’impiego della somma.