Fontem è una cittadina dell’ovest del Camerun, nel cuore della foresta equatoriale, a un centinaio di km dalla frontiera con la Nigeria. E’ un piccolo centro abitato dal popolo bangwa con una scuola, un ospedale diverse attività create, a partire dal 1966, grazie all’impegno del Movimento religioso dei Focolari in sostegno ai bangwa, minacciati dal diffondersi di epidemie che mettevano a rischio la loro sopravvivenza.
Il 10 gennaio il popolo bangwa di Fontem ha celebrato il ‘cry day’, il giorno che decreta la fine del lutto e l’entrata dei defunti nel mondo degli antenati. Tra questi anche Chiara Lubich, fondatrice dei Focolari, ribattezzata Mafua Ndem (mamma inviata da Dio). Ce lo racconta Riccardo Barlaam, giornalista de Il Sole24Ore che descrive questo suo viaggio tra i bangwa a Fontem anche nel suo blog.

(A cura di Michela Trevisan)