Edizione 2007
Il film vincitore della XVII edizione del Festival di Cinema Africano di Verona è un’opera che descrive un futuro nemmeno poi così lontano in cui le ricchezze dell’Africa saranno il polo d’attrazione per migranti europei colpiti dalla crisi. Ce ne parla il regista, Sylvestre Amoussou.

La cartina del mondo è stata messa per errore a rovescio: il nord è prigioniero di una dura crisi economica, il sud diventa un’eden, una terra agognata dagli immigrati. ‘Africa Paradis’, il film che ha vinto il Festival di Cinema Africano di Verona, è il ritratto che il regista Sylvestre Amoussou fa di un’epoca futura, in cui l’Africa ha consolidato la sua unità ed ha dato vita agli Stati Uniti d’Africa, mentre l’Occidente è costretto a confrontarsi con la povertà, la fuga di cervelli, l’emigrazione.

(A cura di Sara Milanese)