Algeria Armi, Conflitti e Terrorismo
Export militare italiano
Italia-Algeria e quei 100 elicotteri venduti da Leonardo
13 Aprile 2022
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 2 minuti

La cooperazione tra Italia e Algeria non si esprime solo nel settore energetico. Nella stessa visita del premier Mario Draghi ad Algeri di lunedì scorso si è parlato anche del commercio di materiale bellico. Il governo algerino, infatti, ha tutto l’interesse nel rafforzare la cooperazione militare con Roma, che da anni esporta armamenti in Algeria. Secondo le varie relazioni governative sull’import ed export di armi, tra il 2016 e il 2020 abbiamo venduto armamenti al paese nordafricano per 368.632.171,97 di euro.

 

 

A beneficiarne sarebbero soprattutto le grandi industrie militari italiane. Lo ha confermato ieri in audizione Commissione difesa del Senato il generale Luciano Portolano, segretario generale della difesa e direttore nazionale degli armamenti. Intervenuto nell’audizione Prospettive dell’export italiano di materiali per la difesa e la sicurezza e implementazione della recente normativa in materia di rapporti governo-governo ha ricordato come Leonardo (ex Finmeccanica) abbia costituito una joint venture con il ministero della difesa algerino per l’assemblaggio, la commercializzazione e la fornitura di assistenza per cento elicotteri (AW169, AW139 e AW149) prodotti dall’azienda italiana.

Un’operazione nata nel 2019 e che prevede la vendita di 75 elicotteri per il mercato algerino e di 25 per l’export. «La fase operativa si concretizzerà – ha affermato il generale – al soddisfacimento della stipula di un ordine tale da garantire la sostenibilità industriale dell’iniziativa per almeno due anni. L’ordine iniziale è di 7 elicotteri».

Secondo l’Osservatorio Opal di Brescia, l’Italia è poi il principale esportatore di materiale militare a livello europeo. Tra il 2015 e il 2021, Roma ha fornito armi e munizioni per quasi 46 milioni di euro.

In passato, Fincantieri ha venduto ad Algeri una nave anfibia, mentre Intermarine ha realizzato per il paese nordafricano tre navi caccia-mine classe Lerici.

Il generale Portolano ha poi confermato come l’Italia si collochi al sesto posto mondiale tra i paesi maggiori esportatori di armamenti nel periodo 2017-2021, dopo Usa, Russia, Francia, Cina e Germania, che nel complesso hanno coperto il 77% del mercato mondiale. L’export italiano nel periodo di riferimento ha pesato per il 3,13% sul totale mondiale.

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it