Canti e balli per le strade e una giornata di festa nazionale in Kenya: così l’Africa ha festeggiato il nuovo presidente statunitense Barak Obama. L’elezione del primo afro-americano come presidente degli Stati Uniti ha scosso positivamente il mondo intero, ma in particolare l’Africa e la diaspora africana sono stati travolti da questo evento con un ondata di ottimismo. Bisognerà attendere prima di valutare se e come le sue origini kenyane influenzeranno la politica degli Stati Uniti in Africa. Certo è che oggi gli africani sentono gli Stati Uniti un po’ più vicini, come ci hanno confermato p. Efrem Tresoldi, direttore del World Wilde Media Center di Johannesburg in Sudafrica, e p. Mariano Tibaldo, provinciale dei missionari comboniani in Kenya.    

(A cura di Michela Trevisan)