Un tribunale egiziano ha condannato l‘ex presidente egiziano Hosni Mubarak e i suoi figli a tre anni di carcere con l’accusa di corruzione. Lo ha riportato l’agenzia di stampa Reuters.

Il tribunale del Cairo ha emesso il suo verdetto definitivo nel processo contro l’autocrate 87enne.

Il deposto leader è accusato di aver usato fondi pubblici stanziati per la ristrutturazione di palazzi presidenziali per incrementare le proprietà di famiglia.

Mubarak, che è stato estromesso dal potere in Egitto nel febbraio 2011, era stato condannato a tre anni di carcere lo scorso maggio. Ai suoi due figli sono state date invece pene detentive di quattro anni per lo stesso motivo. (Arabpress.eu)