Accesso ai farmaci essenziali
Il potere delle multinazionali del farmaco e le debolezze della politica.

Il parlamento europeo ha ratificato l’accordo, già perfezionato nell’Organizzazione mondiale del commercio, che consente ai paesi del sud del mondo un accesso meno oneroso ai farmaci essenziali.
Oggi scopriamo invece che Peter Mandelson, commissario europeo al commercio estero, ha scritto due letterine al governo thailandese per indurlo a cambiare la legge che dà modo ai malati di quel paese di avere un più facile accesso ai farmaci anti-aids e anti-infarto. A vantaggio della multinazionale Sanofi-Aventis. A sollevare il caso, Vittorio Agnoletto, europarlamentare della Sinistra unita europea.

(A cura di Raffaello Zordan)