Ghana

In Ghana è stato ucciso mercoledì a colpi d’arma da fuoco il giornalista d’inchiesta Ahmed Hussein Suale: aveva lavorato, in incognito, a un’inchiesta sulla corruzione nel mondo del calcio e non solo.

Ahmed faceva parte del team di reporter dell’organizzazione Tiger Eye Private Investigations di Anas Aremayaw Anas, noto per aver portato, con le sue pubblicazioni, a numerosi arresti eccellenti, anche interni alla FIFA. Proprio per tutelare la propria incolumità, Anas e i suoi giornalisti sono sempre apparsi in pubblico con il viso coperto.

In un video diffuso da Anas, ripreso dalla stampa locale, compare la registrazione di una diretta televisiva dove il deputato Kennedy Agyepong invita il pubblico a picchiare il giornalista, mostrando foto del suo volto e rivelandone il luogo di residenza: Madina, un quartiere alla periferia della capitale, Accra. È qui che, mercoledì sera, mentre rincasava, il giornalista è stato colpito da diversi colpi d’arma da fuoco sparati da un uomo in motocicletta. Agyepong aveva fatto la stessa cosa contro Anas lo scorso giugno.

“Notizia triste, ma non ci metteranno a tacere. Riposa in pace, Ahmed” ha twittato Anas. (Dire / Voice of America)