Via alla transizione, entro sei mesi le elezioni
Il capitano Moussa Dadis Camara (nella foto), capo del governo militare, esce dal lungo silenzio e raggiunge un’intesa con l’opposizione. Governo di unità nazionale, elezioni presidenziali entro sei mesi e divieto di candidatura per gli esponenti della giunta: sono i punti principali dell’accordo.

Sembra essere vicina ad un termine la crisi politica in Guinea. I rappresentanti dell’opposizione e della giunta militare al potere hanno infatti raggiunto, ieri, un accordo per un periodo di transizione che porterà il paese alle elezioni entro sei mesi. All’intesa ha aderito anche il leader della giunta, il capitano Moussa Dadis Camara, convalescente dopo un prendendo il controllo del governo, la vigilia di Natale.