Kenya

In Kenya il giorno dopo l’assalto terroristico al complesso residenziale Dusit a Nairobi, cinquanta persone risultano ancora disperse mentre il numero dei morti è salito a 21, secondo la Croce Rossa. Tra le vittime, 16 kenyani, 1 britannico, 1 americano e altre 3 persone di origine africana, non ancora identificate.

Ieri intanto, il gruppo somalo al-Shabaab, che ha rivendicato l’attacco, ha detto di averlo fatto in risposta alla decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Una decisione questa, presa, però, più di un anno fa.
Due persone accusate di aver facilitato l’attentato sono state arrestate.

Sempre ieri, dopo 20 ore di assedio, il presidente Uhuru Kenyatta, ha annunciato la fine delle operazioni di sicurezza, il salvataggio di 700 civili e l’uccisione di quattro assalitori, dei quali ancora non è stata comunicata identità e nazionalità. (Al Jazeera)