Kenya / Corruzione

Il procuratore della repubblica Noordin Haji ha ordinato questa mattina l’arresto di Mike Sonko (nella foto), governatore della contea di Nairobi, e di diversi funzionari della sua amministrazione.

Afferma di aver prove sufficienti del suo coinvolgimento in episodi di corruzione e altri crimini economici. Sotto accusa anche diversi uomini d’affari che avrebbero riciclato il denaro frutto dei crimini suddetti.

Da tempo Sonko, eletto per il Jubilee, il partito al governo, era nel mirino della Commissione Etica e Anti Corruzione (EACC). Ora dovrà rispondere della sparizione di 357 milioni di shilling (circa 3 milioni e mezzo di dollari).

Insieme a lui saranno processati il segretario della contea, Peter Mbugua, e diversi membri della commissione per la valutazione delle gare d’appalto. I capi d’accusa sono decisamente seri: cospirazione al fine di commettere crimini economici, conflitto d’interesse e volontà di infrangere la legge. (Reuters / Daily Nation)