Nigeria / Chiesa

Il responsabile della chiesa cattolica di Saint Augustine a Keana, nello stato centrale di Nasarawa, è stato ucciso durante un attacco compiuto la mattina del 20 gennaio contro la comunità di Abebe. Secondo quanto riporta l’agenzia Fides, alcuni banditi, ritenuti pastori Fulani, hanno assalito la comunità sparando all’impazzata e uccidendo Augustine Avertse, responsabile della comunità cattolica locale, insieme a un sacerdote, padre Akaa’am Avertse, e ad altre due persone.

L’attacco non sarebbe stato provocato, in quanto non vi era mai stata alcuna forma di incomprensione tra i membri della comunità cattolica e i pastori Fulani che vivono nella zona, secondo quanto riferito da uno dei sopravvissuti, rimasto ferito.

Nei giorni scorsi, intanto, è arrivata la conferma dell’uccisione di Lawan Andimi, dirigente locale dell’Associazione Cristiana della Nigeria, che era stato rapito all’inizio di gennaio da Boko Haram a Michika, nello stato di Adamawa, nel nord-est del paese. In un comunicato, il presidente nigeriano Muhammadu Buhari ha parlato di un omicidio “crudele, inumano e deliberatamente provocatorio”.

Negli ultimi due anni sono aumentate le violenze contro religiosi ed esponenti della comunità cattolica, la quale ha chiesto in più occasioni a Buhari d’intervenire. (Fides)