Intanto Maputo scopre altri aree da sminare: la bonifica finirà nel 2014
La stagione delle piogge aggrava la situazione umanitaria in Mozambico: almeno 25 vittime, migliai di sfollati, strade e campi allagati. Il Pam chiede nuovi fondi per far fronte all’emergenza.

Disastroso bilancio per il Mozambico: le piogge abbondanti che come ogni anno si abbattono sul paese in questo periodo hanno causato la morte di 25 persone, con migliaia di cittadini costrette ad abbandonare le loro case, strade e campi allagati, soprattutto nelle province meridionali di Inhambane e in quelle centrali di Manica e di Sofala..

Alcuni fiumi hanno rotto gli argini dopo tre settimane di pesanti acquazzoni, distruggendo ponti e isolando alcuni villaggi. In base alle previsioni la pioggia continuerà a cadere inesorabile. Ad aggravare la situazione, le difficoltà del Programma alimentare mondiale (World Food Programme), che sarebbe a corto di fondi. 350 mila mozambicani che, a causa della carestia, hanno bisogno di aiuti alimentari, potrebbero vedersi tagliare le razioni distribuite dall’Onu. Per supplire alla mancanza di cibo, il Pam sta cercando fondi per acquistare 10.840 tonnellate di cereali, olio e cibo in scatola e distribuirlo alla popolazione in difficoltà, stremata anche dal carovita.

E all’emergenza allagamenti che ha colpito del paese, si somma anche la recente scoperta di nuove aree minate, proprio nelle regioni centrali e meridionali. Le aree da bonificare coprono un’area di soli 12 chilometri quadrati, ma i mezzi a disposizione del Mozambico permettono di lavorare ogni anno solo su due chilometri quadrati di terreno. Maputo, che ha sottoscritto il Trattato di Ottawa sulla messa al bando delle mine antiuomo, non potrà quindi rispettare la scadenza del 2009 per la bonifica di tutto il territorio nazionale, e nel dicembre scorso ha presentato una richiesta di proroga fino al 2014 del periodo di sminamento. Gli altri firmatari del Trattato (in tutto sono 174 i paesi che hanno aderito all’accordo), hanno accolto la richiesta del Mozambico, anche in considerazione del successo ottenuto finora dalle operazioni di sminamento nel paese, che ha bonificato completamente 4 province settentrionali: Cabo Delgado, Niassa, Nampula e Zambezia.

Usa il motore di ricerca per trovare materiale audio, video e altri testi su questi temi nel sito di Nigrizia