Rwanda

In Rwanda, il partito d’opposizione (non riconosciuto da Kigali) Forze democratiche unite (Fdu-Inkingi) ha denunciato ieri la “misteriosa scomparsa” di uno dei suoi membri. Eugene Ndereyimana era atteso lunedì a Nyagatare, nell’est del paese, dove avrebbe incontrato altri membri del partito, ma non è mai arrivato a destinazione.

«Sospettiamo che Eugene sia detenuto dalle autorità», ha detto la presidente, Victoire Ingabire. «Una persona non può scomparire pochi minuti dopo che ha appena parlato con i suoi colleghi. Li aveva appena informati che sarebbe stato da loro in meno di 10 minuti».

L’Ufficio investigativo del Rwanda deve ancora essere informato della questione, poiché la legge richiede che tali casi siano segnalati dopo 48 ore, ha affermato Ingabire. Il portavoce dell’ufficio, Modeste Mbabazi, ha detto di non aver ricevuto informazioni sul caso.

Ndereyimana è il secondo membro del partito a scomparire quest’anno. A marzo, il corpo senza vita del portavoce Anselme Mutuyimana è stato rinvenuto nel nord-ovest del paese, dove si era recato per visitare i suoi genitori.

Ingabire, ex candidata alla presidenza, è stata incarcerata per 15 anni nel 2010 per aver cospirato contro il governo, prima di essere liberata lo scorso anno. I gruppi per i diritti umani hanno ripetutamente accusato il Rwanda di reprimere gli oppositori politici e i media sotto il governo del presidente Paul Kagame. (Bloomberg)