Sierra Leone / Istruzione

Borse di studio garantite agli studenti ammessi alle facoltà di ingegneria, agraria, fisica, chimica e matematica: le prevede un’ordinanza adottata questa settimana dal governo della Sierra Leone.

Secondo la stampa di Freetown, l’impegno è parte di un piano di riforme del sistema dell’istruzione sostenuto dal presidente Julius Maada-Bio, eletto a marzo. Lo scorso giugno Maada Bio, ha lanciato un programma di educazione gratuita per 1,5 milioni di bambini delle scuole primarie e secondarie, adempiendo così a uno dei suoi principali impegni elettorali: educazione gratuita per tutti.

Il mese scorso, durante una visita in Ghana, il capo di Stato aveva detto di voler apprendere dall’esperienza del paese vicino rispetto alla promozione degli studi superiori gratuiti.

Di una riforma dell’istruzione universitaria si è parlato nelle ultime settimane anche in altri paesi dell’Africa occidentale. Il 24 ottobre George Weah, presidente della Liberia, ha anche annunciato una legge che stabilisce la gratuità dell’accesso agli atenei nazionali. (Dire)