Sud Sudan

Il parlamento del Sud Sudan ha deciso di prolungare il mandato del presidente Salva Kiir fino al 2018. Il 13 febbraio il consiglio dei ministri aveva rinviato le elezioni di due anni. Secondo il governo, la decisione doveva dare la possibilità di portare avanti senza pressioni i negoziati di pace con i ribelli guidati dall’ex vicepresidente Riek Machar.

I colloqui per la pace nel paese si sono conclusi il 6 marzo senza un accordo. I mediatori dei colloqui hanno definito “inaccettabile” l’incapacità delle parti di raggiungere un’intesa.

Kiir è stato eletto nell’aprile del 2010, un anno prima che il paese si separasse dal Sudan, dopo una guerra civile durata più di vent’anni. (Internazionale.it / Afp)