Il nuovo corso

Sabato scorso Cyril Ramaphosa ha prestato giuramento come presidente del Sudafrica per i prossimi 5 anni. Davanti a 30 mila persone che hanno seguito la cerimonia allo stadio di Pretoria, il capo di Stato ha promesso di debellare la corruzione, uno dei cancri dell’economia, che ha causato al suo partito, l’African national congress, la percentuale di voti più bassa della sua storia, il 57,5%. «Sono onorato per la fiducia che avete riposto in me» ha dichiarato. «Sono consapevole delle sfide che il nostro Paese deve affrontare, ma riconosco anche che il nostro popolo è pieno di speranza per un domani migliore», ha ribadito Ramaphosa nel suo discorso d’insediamento in cui ha riconosciuto che resta ancora tanto da fare.

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati