Sudan / Nucleare

Lunedì scorso, parlando alla 61° sessione dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), Mutuaz Musa, ministro sudanese per le Risorse idriche, l’Irrigazione e l’Elettricità, ha dichiarato che è stato individuato il sito per la costruzione del primo impianto nucleare per la produzione di energia elettrica del paese. Il progetto, annunciato anni fa, prevede la costruzione di un impianto con quattro reattori nucleari che dovrebbe entrare in funzione entro il 2030.

Importanti accordi per la realizzazione del progetto sono stati compiuti negli anni scorsi. Nel maggio del 2016 è stato firmato un accordo quadro con la Cina per la costruzione di un reattore atomico della potenza di 600 megawatt. L’anno scorso la Russian State Corporation for Atomic Energy (Rosatom) ha annunciato la preparazione di un memorandum con il Sudan per l’uso pacifico dell’energia nucleare. Lo scorso dicembre il parlamento di Khartoum è stato informato dal ministro Musa che la costruzione del primo impianto nucleare del paese, della potenza di 1200 megawatt, sarebbe iniziata quest’anno.

Musa ha anche annunciato che il parlamento ha approvato una proposta di legge, ora allo studio di comitati tecnici, per il controllo delle attività inerenti il nucleare e per garantire che avvengano in sicurezza. (Sudan Tribune)