modifiche Archivi - Nigrizia
Tag: modifiche
Armi, Conflitti e Terrorismo
22 Febbraio 2024
Export armato: passa al Senato la modifica peggiorativa alla legge 185
A rischio anche la pubblicazione della lista sulle banche armate. Rete pace e disarmo chiama alla mobilitazione
Redazione
Armi, Conflitti e Terrorismo
06 Febbraio 2024
Il governo vuole cancellare la lista delle “banche armate”
Il disegno di legge, già approvato in commissione Esteri e Difesa del Senato, intende limitare l’applicazione dei divieti sulle esportazioni di armamenti, riduce l’informazione al parlamento e alla società civile, ed elimina dalla Relazione governativa annuale tutta la documentazione sulle operazioni svolte dagli istituti di credito nell’import-export di armiLa Campagna, promossa dalle riviste Missione Oggi, Mosaico di Pace e Nigrizia, invita a mobilitarsi e a scrivere al proprio istituto di credito
Campagna di pressione alle “banche armate”
Armi, Conflitti e Terrorismo
19 Gennaio 2024
Allarme della Rete Pace e Disarmo: il governo smantella la legge 185
Tre emendamenti al Senato, approvati in Commissione Esteri e Difesa, rischiano di minare la 185/90, norma che regola l'esportazione di armamenti, riducendone la trasparenza, in particolare per quanto riguarda la Relazione annuale al parlamento e il coinvolgimento delle cosiddette “Banche Armate”. Rigettate le proposte di miglioramento avanzate dalla società civile e ignorate le norme internazionali. Di seguito il comunicato della Rete Pace e DisarmoLe modifiche in via di approvazione alla normativa che regola l'export di armi favoriscono l’industria militare, eliminando le garanzie di trasparenza e limitando il controllo della società civile
Rete Pace e Disarmo
Notizie
27 Aprile 2023
Uganda: Museveni chiede modifiche alla contestata legge contro gli Lgbt+
I cambiamenti richiesti attenuano la criminalizzazione dei non eterosessuali
Redazione
Costa d'Avorio
10 Novembre 2022
Colpi di stato costituzionali, le tentazioni di Senegal e Centrafrica
Nei suoi 20 anni di attività l’Ua ha contribuito a notevoli passi avanti nello sviluppo delle democrazie africane. Ma oggi è chiamata a confrontarsi sempre più di frequente con tentazioni presidenzialiste di alcuni suoi autorevoli membri. Necessarie chiare direttive per prevenire abusi costituzionaliL’Unione Africana vigili sul limite dei mandati presidenziali
Giuseppe Cavallini