Tunisia Archivi - Nigrizia
Tag: Tunisia
Armi, Conflitti e Terrorismo
01 Febbraio 2023
Tunisia: il flop elettorale e la crisi economica che attanaglia il paese
Solo l’11,4% si è presentato alle urne il 29 gennaio per il secondo turno delle "parlamentari". Per l’autocratico presidente Saied colpa di un’istituzione, il parlamento, che per i tunisini «non significa niente». Nel frattempo ha prolungato per tutto il 2023 lo stato di emergenzaOra si temono il taglio dei sussidi per il pane e per il carburante, oltre a possibili riduzioni della spesa sanitaria, educativa, sociale
Giulia Beatrice Filpi
Algeria
16 Gennaio 2023
Algeria: quattro anni di crescente repressione
Dall’esilio in Tunisia Hannache racconta a Nigrizia la feroce campagna del regime contro i dissidenti. Una repressione crescente, fatta di intimidazioni, arresti arbitrari e pesanti condanne, che ha messo in ginocchio la rivoluzione democratica popolare iniziata nel 2019Parla l’attivista del movimento Hirak, Zaki Hannache
Nadia Addezio
Economia
12 Gennaio 2023
Tunisia: secondo turno delle legislative il 29 gennaio
Denuncia del sindacato giornalisti: 28 violazioni a reporter in occasione del primo turno
Redazione
Politica e Società
31 Dicembre 2022
Tunisia: equilibri instabili
Se Tunisi ha rafforzato i legami con Algeri, restano difficili i rapporti con la Libia e si sono complicati quelli con il Marocco, a causa del Sahara Occidentale. La novità è l’appoggio richiesto da Saied ai paesi del Golfo, mentre in Europa l’Italia ha scalzato la Francia come primo partner.
Luciano Ardesi
Notizie
28 Dicembre 2022
Tunisia: caos e polemiche in attesa del secondo turno
Elezioni legislative, pioggia di ricorsi contro i risultati del voto del 17 dicembre
Redazione
Notizie
22 Dicembre 2022
Tunisia: il sindacato sfiducia Kais Saied
Netta presa di posizione dell’Unione generale tunisina del lavoro
Redazione
Politica e Società
20 Dicembre 2022
L’evoluzione di Kais Saied: da antisistema a dispotico
Già nel suo discorso d’insediamento lasciava trasparire un’avversione alla democrazia rappresentativa. La concentrazione di tutti i poteri dello stato nelle mani di una sola persona e l’assenza di garanzie istituzionali rende, però, l’esercizio del potere imprevedibile. L'analisi pubblicata nel numero di dicembre di NigriziaIl presidente tunisino: non un semplice populista, ma un manuale di populismo
Felice Rosa (da Tunisi)
Economia
19 Dicembre 2022
Tunisia: il flop elettorale
Disertate le urne per le legislative. Chieste le dimissioni di Saied
Redazione
Notizie
16 Dicembre 2022
La Tunisia al voto tra preoccupazioni e incertezze
Il paese alle urne in un clima di preoccupazione per l’aggravarsi della crisi economica e di disillusione. Un voto boicottato dai principali partiti e da molti cittadini che si svolge nel pieno dell’ennesimo sciopero generale. L’assenza di candidati in molte circoscrizioni rischia di far slittare di mesi la nomina di una nuova assemblea legislativa Il 17 dicembre si elegge il nuovo parlamento, sospeso il 25 luglio 2021 dal presidente Saied
Giulia Beatrice Filpi (da Tunisi)
Camerun
07 Dicembre 2022
Mondiali in Qatar: per l’Africa un trionfo collettivo
Un cambio di mentalità fondamentale per non ripetere le prestazioni deludenti del 2018. Un mutamento che Senegal e Marocco, le due rappresentanti del continente sopravvissute alla fase a gironi, sembrano aver recepito meglioLe selezioni africane hanno mostrato evidenti segnali di crescita
Alex Čizmić
Economia
30 Novembre 2022
Tunisia e migranti: il paese si scopre razzista
Abbastanza recente il fenomeno dell’immigrazione da paesi a sud del Sahara. Ma cresce l’insofferenza verso l’abid (schiavo) e il wasif (servitore). Eppure la Tunisia è stata la prima nazione araba a dotarsi di una legge contro la discriminazione razziale. Se n’è discusso in un dibattito nella sede della rivista NawaatOltre 57mila i subsahariani che vivono nel paese
Giulia Beatrice Filpi, da Tunisi
Armi, Conflitti e Terrorismo
25 Novembre 2022
Esternalizzazione delle frontiere: l’Europa punta al Sahel
L’Unione Europea cerca di riunire sotto la propria egida il Sahel e la Libia. I nemici dichiarati sono il crimine e la penetrazione jihadista, ma per Bruxelles l’interesse è anche il rafforzamento del contrasto alle migrazioni irregolari, tramite l’estensione dell’esternalizzazione dei propri confini in AfricaConclusa a Tunisi la Conferenza regionale sulla cooperazione transfrontaliera
Andrea de Georgio
Camerun
18 Novembre 2022
Mondiali: in Qatar è il momento dei tecnici africani
Per la prima volta tutte le cinque nazionali del continente sono guidate da un ct locale. Una sfida anche al femminile, con il debutto ai Mondiali di una terna guidata da un’arbitra rwandese Ma dentro e fuori gli spalti sfruttamento e diritti negati
Alex Čizmić
Arte e Cultura
11 Novembre 2022
La francofonia cerca una svolta a Djerba
Al 18° summit partecipano 30 capi di stato. Attesa per la Conferenza ministeriale della francofonia (18 novembre) e per il Forum economico francofono (20-21). In forse la partecipazione di Emmanuel Macron e del presidente tunisino Kais SaiedDomenica 13 iniziano i lavori del vertice
Roberta Chionne da Djerba
Cinema
07 Novembre 2022
A Tunisi il cinema impegnato e popolare delle giornate di Cartagine
Un importante appuntamento con il meglio della filmografia africana e mediorientale ma anche un grande evento popolare che ha riempito le sale di appassionati e curiosi. Il premio Tanit d’oro a ‘Thug of war’ del regista tanzaniano Amil Shivji, selezionato quest’anno anche per gli Oscar Tutti i premiati al Festival del cinema di Cartagine
Giulia Beatrice Filpi (da Tunisi)
Migrazioni
03 Novembre 2022
Migranti: in Italia solo il 16% sbarca dalle navi delle ong
Guerra alle barche di soccorso delle ong. Scoppia il caso Italia - Germania sulla Humanity 1
Redazione
Arte e Cultura
02 Novembre 2022
Tunisia: Festival del cinema di Cartagine
La manifestazione presenta 170 film di paesi africani e arabi
Redazione
Libia
28 Ottobre 2022
Contrasto alle migrazioni, i conti non tornano
Nei giorni in cui si protesta contro il rinnovo del Memorandum Italia-Libia e il neo ministro Piantedosi rivendica la decisione di impedire lo sbarco alle navi delle ong, ActionAid pubblica un report in cui mostra la poca trasparenza dei fondi che il nostro paese spende per controllare le frontiere libiche e tunisineTra il Memorandum Italia-Libia, gli sbarchi negati e The big wall di ActionAid
Jessica Cugini
Migrazioni
14 Ottobre 2022
Tunisia: la rabbia di Zarzis, “il popolo vuole i ragazzi scomparsi”
Una barca partita il 21 settembre con 18 persone a bordo e scomparsa nel Mediterraneo centrale senza che le autorità intervenissero nella ricerca e nel soccorso dei naufraghi. A Zarzis la rabbia delle famiglie delle vittime dopo la scoperta che alcuni corpi rinvenuti erano stati sepolti a loro insaputaProteste della popolazione contro le autorità locali dopo l’ennesimo naufragio
Giulia Beatrice Filpi e Chiara Pagano (da Tunisi)
Ambiente
14 Ottobre 2022
Africa Oggi: La grande muraglia verde, a che punto siamo
In podcast la trasmissione di approfondimento settimanale sull'Africa
Luca Delponte
Migrazioni
28 Settembre 2022
Tunisia: il calvario dei rifugiati africani
Da più di cinque mesi rifugiati e richiedenti asilo protestano davanti alla sede dell’Unhcr a Tunisi. Abbandonati a loro stessi sopravvivono con espedienti di fortuna in una nazione alle prese con crescenti difficoltà economiche, politiche e sociali. Le loro richieste di essere trasferiti in paesi più sicuri, sono rimaste finora inascoltate Le migrazioni raccontate dalla sponda sud del Mediterraneo
Giulia Beatrice Filpi (da Tunisi)
Marocco
05 Settembre 2022
Sahara Occidentale: l’attivista sahrawi Mohamed Dihani in Italia
Per la sua attività in sostegno della popolazione sahrawi, in esilio in Algeria da quasi quarant’anni, ha trascorso parte della vita tra arresti e torture nelle carceri marocchine. Oggi, a trentasei anni, grazie ad Amnesty International, ha raggiunto l’Italia e ha chiesto asilo politicoA Nigrizia ha raccontato la sua travagliata vita a difesa dei diritti del suo popolo
Luciano Ardesi
Ambiente
29 Agosto 2022
Giappone: “con l’Africa rapporti alla pari”
Nonostante i modesti scambi commerciali tra il paese asiatico e il continente, Tokyo conferma l’unicità del suo approccio, qualitativamente opposto a quello del suo competitor orientale: la Cina. Fondamentale il modello di finanziamento 50-50 con la Banca africana di sviluppoOttavo forum nippo-africano Ticad
Marco Cochi
Migrazioni
24 Agosto 2022
Pantelleria: un’isola dai diritti sospesi
Le cronache riportano sempre gli sbarchi a Lampedusa, ma Pantelleria, più vicina all’Africa che all’Italia, registra un notevole numero di arrivi. Quest’anno superati i 2mila arrivi, da inizio agosto aperto un punto accoglienza raccontato come “punto crisi”, da punto sanitario a hotspotReport Asgi / Gli arrivi migranti e i mancati diritti di un’altra frontiera che non è Lampedusa
Jessica Cugini
Migrazioni
23 Agosto 2022
Oltre mille i migranti morti nel Mediterraneo
I dati dell’Alto commissariato Onu per i rifugiati
Redazione
Notizie
19 Agosto 2022
Tunisia: aggressioni a 44 giornalisti durante il voto referendario
La denuncia contro le autorità statali del sindacato dei giornalisti Snjt
Redazione
Notizie
17 Agosto 2022
Tunisia, in vigore la nuova Costituzione
Respinti tutti i ricorsi sul voto referendario
Redazione
Algeria
17 Agosto 2022
Nordafrica: calano le vittime del terrorismo islamista
Sono diminuite del 23%, proseguendo una tendenza in atto dal 2015. La maggior parte degli eventi violenti si è verificata in Egitto. Algeria, Marocco e Tunisia stanno trovando risposte alla radicalizzazione e all’estremismo violentoReport del Centro di studi strategici sull’Africa
Marco Cochi
Algeria
29 Luglio 2022
Gasdotto transahariano: Algeria, Nigeria e Niger firmano un protocollo d’intesa per un progetto da 13 miliardi di dollari
La Trans-Saharan gas pipeline è lunga 4.128 km ed è progettata per trasportare fino a 30 miliardi di m³ di gas naturale all'anno verso l'Europa. La nostra ipocrisia: abbiamo cercato di bloccare il finanziamento di progetti di combustibili fossili in Africa, ma ora ci affanniamo per assicurarci il petrolio e il gas del continenteLa firma ad Algeri
giba
Economia
27 Luglio 2022
Tunisia: una democrazia a passo di gambero
Il voto di lunedì, nonostante la bassa affluenza, archivia la primavera araba e dà pieni poteri al presidente che non teme la sovraesposizione, e che agisce nell’orientare la repressione, nell’esautorare l’indipendenza della magistratura e, se necessario, nell’ignorare la legge. Pieni poteri indispensabili a Saied per soffocare le inevitabili proteste dovute alla crisi economicaQuali prospettive dopo il referendum?
Luciano Ardesi