Africa: perso ogni anno il 30% della produzione agricola
Ambiente Angola Economia Migrazioni
Denuncia dell’Unione africana sull'uso eccessivo e sull'erosione dei terreni
L’Africa perde ogni anno circa il 30% della sua produzione agricola
20 Gennaio 2023
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 2 minuti

A causa della mancanza di infrastrutture, l’Africa perde ogni anno circa il 30% della sua produzione agricola. Lo dice l’Unione africana.

«Questa cifra costituisce un deficit significativo nell’alimentazione della popolazione del continente», ha affermato il commissario per l’economia rurale e l’agricoltura dell’Unione africana (Ua), Josefa Sacko, a margine di una visita nella capitale angolana, Luanda. Le questioni del suolo e dei fertilizzanti in Africa sono altre sfide che devono essere affrontate, ha osservato.

Pertanto, i suoli in Africa affrontano la minaccia dell’uso eccessivo e dell’erosione, causando un continuo degrado del suolo e incidendo sulla produttività agricola. Inoltre, il continente africano utilizza attualmente una media di 18 chilogrammi di fertilizzante per ettaro, che è molto poco per gli standard internazionali, secondo il commissario. Nel 2006, i capi di stato africani avevano deciso in un vertice straordinario dell’Ua ad Abuja, in Nigeria, di raggiungere i 50 chilogrammi per ettaro, ma senza successo, ha lamentato.

Josefa Sacko ritiene che la situazione attuale non favorisca l’aumento della produttività e non consenta di garantire la sicurezza alimentare e la sovranità del continente. A questo proposito, l’Ua prevede di organizzare un vertice, il prossimo giugno in Senegal, per affrontare le questioni relative ai suoli, nonché la fornitura di fertilizzanti agli agricoltori a prezzi accessibili.

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it
NIGRIZIA FEBBRAIO 2023
Abbonati