Botswana / Animali

Negli ultimi due mesi in Botswana sono morti più di 100 elefanti. La causa pare essere un’epidemia di antrace dovuta alla forte siccità. A causa della scarsità di acqua, infatti, gli animali alla ricerca di cibo ingeriscono terra, entrando così in contatto con i batteri di antrace presenti nel suolo.

I paesi dell’Africa meridionale stanno affrontando una grave siccità. Anche lo Zimbabwe in questi ultimi mesi ha registrato numerose morti di elefanti e a dicembre dello scorso anno è stato colpito da un’epidemia di antrace che aveva causato il decesso di numerosi impala e ippopotami.

Il Botswana, che ospita quasi un terzo degli elefanti africani – circa 130 mila – nel mese di maggio ha revocato il divieto di caccia con l’intento di sedare il conflitto tra uomo e natura sorto a causa delle migrazioni di questi animali in cerca di cibo e acqua.

L’organizzazione Elephants Without Borders ha affermato che nel paese le carcasse di elefanti rinvenute sono aumentate del 593% dal 2014 al 2018, principalmente a causa del bracconaggio. Flagello al quale da mesi si è sovrapposta la prolungata assenza di piogge. (CBC)