Nuove parole dell’Africa orientale nel dizionario inglese di Oxford
Arte e Cultura Kenya Tanzania Uganda
Molte di queste voci sono nella lingua kiswahili
Centinaia di termini dell’Africa orientale entrati nel dizionario di Oxford
20 Luglio 2022
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 1 minuti

Nel suo ultimo aggiornamento, lo scorso giugno, il dizionario di inglese di Oxford (Oxford English Dictionary), una delle fonti più autorevoli per la lingua inglese nel mondo, ha inserito o rivisto 200 parole e voci in uso in Africa orientale.

Molte di queste sono in lingua kiswahili, idioma nazionale in Kenya, Tanzania e Uganda, tre paesi anglofoni. Tra queste, le più conosciute sono le parole nyama choma, carne alla griglia, asante sana, (molte grazie), chips mayai (piatto della cucina tanzaniana e kenyana), daladala (minibus per il trasporto urbano in Tanzania), o mandazi, una piccola frittella dolce.

La lingua kiswahili, dunque, è sempre più usata e diffusa anche fuori dai confini regionali. Lo scorso febbraio era stata adottata ufficialmente come idioma dell’Unione africana e il 7 luglio – che le Nazioni Unite nel 2021 hanno designato come Giornata mondiale della lingua kiswahili – era stata adottata dall’Uganda come lingua nazionale.  

Nel corso degli anni, questa lingua si è diffusa anche a sud del continente, in parti del Sudafrica (dove dal 2020 il suo insegnamento è stato introdotto nelle scuole), dello Zambia, del Malawi, della Repubblica democratica del Congo e del Mozambico, mentre anche il Burundi, il Madagascar e le isole Comore l’hanno adottata.

 

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it
NIGRIZIA DICEMBRE 2022
Abbonati